Contenuto principale

CESENA - SABATO 1 DICEMBRE 2018

“BIVACCO ANTIFASCISTA” E CORTEO "UNA CASA PER TUTT*" A CESENA!

Dalle 15:30 in Piazza della Libertà a Cesena.



UNA GIORNATA DI LOTTA, CONVIVIALITA' E INFORMAZIONE...



Sabato 1 dicembre ci vediamo tutte e tutti in Piazza della Libertà a
Cesena - Per gridare che la città è di chi la vive, non di chi ha il
portafogli nel cuore e una telecamera al posto del cervello.
Porta qualcosa da mangiare e/o da bere, da condividere assieme!
Ci vediamo in Piazza della Libertà a Cesena per rivendicare una
socialità aperta a tutte e tutti, spontanea, libera e gratuita, in
contrapposizione alle mire politiche e speculative che vorrebbero fare
di ogni piazza un luogo del consumo fine a se stesso, e con la scusa
della lotta al "degrado" e al "bivacco" colpire non la povertà ma i
poveri. Quegli stessi poveri - italiani o immigrati allo stesso modo! -
che muoiono di freddo, stenti e solitudine in un angolo di strada o
magari in una colonia abbandonata poiché la casa, invece di essere un
diritto di tutt*, è diventato ormai un lusso che in molti non si possono
più permettere.

Ricordando che il vero e unico degrado è lo spazio concesso ai fascisti
e ai razzisti in città!



SABATO 1 DICEMBRE IN PIAZZA DELLA LIBERTA' A CESENA:

dalle ore 15.30:

BANCHETTO CONTROINFORMATIVO, MERENDA SOCIALE, CHIACCHIERE E TORNEO DI BOCCE QUADRE

dalle ore 17.00:

CONCENTRAMENTO PER PARTIRE TUTTE E TUTTI ASSIEME IN CORTEO PER LE VIE DI CESENA

PER RIVENDICARE IL DIRITTO ALL'ABITARE E UN TETTO PER TUTT*!

PER DARE VOCE ALLE VITTIME DI UN SISTEMA COMPLICE!



***



UN TETTO PER TUTT* - CORTEO PER LE VIE DI CESENA


 Qualche giorno fa a Cesenatico un ragazzo è stato ucciso dall’indifferenza.
E’ morto in una stanza fredda delle colonie abbandonate a pochi passi dal mare.
Nonostante avesse documenti e lavoro, il colore della sua pelle gli ha impedito di ottenere una casa in affitto.

A Cesena da circa 15 giorni un gruppo di migranti ha deciso di non nascondersi più e rendersi visibili.

Alcuni di loro, come Imo, hanno un lavoro e un documento ma nessuno gli affitta casa; altri attendono di essere reintegrati in un centro di accoglienza in base a una direttiva ella Prefettura dello scorso luglio, non ancOra applicata per tutti.

In pochi giorni hanno coinvolto diverse persone solidali e insieme stanno dormendo
davanti al Comune di Cesena, in Piazza del Popolo, per vedere riconosciuti i loro diritti.

Con volantinaggi, striscioni e la loro presenza fissa sotto al Comune notte e giorno, queste persone sono determinate a portare avanti ad oltranza una lotta che unisce tante donne e uomini nella stessa situazione – immigrati e italiani senza distinzioni!

Come è possibile che la giunta comunale non abbia predisposto soluzioni alternative, ben sapendo che per effetto del Decreto Salvini quest’inverno molte più persone saranno costrette a dormire per strada?

I dormitori pubblici non sono la soluzione ottimale, dato che alcune di queste persone lavorano di notte e di giorno i dormitori sono chiusi. Servono altre soluzioni e presto!

Come è possibile che gli alloggi pubblici sfitti o abbandonati continuino a restare chiusi, a fronte di un ormai innegabile bisogno e che si continui a dire che mancano i soldi per una questione tanto importante come quella della casa?

Una soluzione politica c’è: aprire gli alloggi sfitti e chiusi di proprietà comunale, renderli fruibili e farlo nel più breve tempo possibile!

Scendiamo in strada a portare avanti la battaglia finché non verranno date risposte condivise e comuni per tutti e finché non si troveranno SOLUZIONI REALI!

Scendiamo in strada per ribadire che l’accoglienza e la dignità di un tetto sopra la testa non devono essere questioni di marketing o di interesse partitico!

Scendiamo in strada per Imo e per tutte le persone come lui, morte nell’indifferenza e nel silenzio, a rivendicare il nostro diritto di esistere!

Sabato corteo a Cesena "una casa per tutt* !

Ma prima "Bivacco antifascista" ! Dalle 15:30 in piazza della libertà a Cesena ! 

SABATO 1 DICEMBRE 2018, ORE 15:30, BI-VACCO ANTIFASCISTA E CORTEO PER LE STRADE DI CESENA!!!

GIORNATA DI LOTTA, CONVIVIALITA' E INFORMAZIONE...

Sabato 1 dicembre ci vediamo tutte e tutti in Piazza della Libertà a Cesena - Per gridare che la città è di chi se la vive, non di chi ha il portafogli nel cuore e una telecamere al posto del cervello.

Porta qualcosa da mangiare e/o da bere, da condividere assieme!

Ci vediamo in Piazza della Libertà a Cesena per rivendicare una socialità aperta a tutte e tutti, spontanea, libera e gratuita, in contrapposizione alle mire politiche e speculative che vorrebbero fare di ogni piazza un luogo del consumo fine a se stesso, e con la scusa della lotta al "degrado" e al "bivacco" colpire non la povertà ma i poveri. Quegli stessi poveri - italiani o immigrati allo stesso modo! - che muoiono di freddo, stenti e solitudine in un angolo di strada o magari in una colonia abbandonata poiché la casa, invece di essere un diritto di tutt*, è diventato ormai un lusso che in molti non si possono più permettere. 

Ricordando che il vero e unico degrado è lo spazio concesso ai fascisti e ai razzisti in città!

SABATO 1 DICEMBRE IN PIAZZA DELLA LIBERTA' A CESENA:

ORE 15:30: BANCHETTO CONTROINFORMATIVO, MERENDA SOCIALE, GIOCHI, CHIACCHIERE E TORNEO DI BOCCE QUADRE

e poi...ORE 17:00 CONCENTRAMENTO PER PARTIRE TUTTE E TUTTI ASSIEME IN CORTEO PER LE VIE DI CESENA, PER RIVENDICARE IL DIRITTO ALL'ABITARE E UN TETTO PER TUTT*! PER DARE VOCE ALLE VITTIME DI UN SISTEMA COMPLICE!

Assemblea Antifascista di Cesena - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

.........

 

Un tetto per tutt* - Corteo per le vie di Cesena

Qualche giorno fa a Cesenatico un ragazzo è stato ucciso dall'indifferenza. E' morto in una stanza fredda delle colonie abbandonate a pochi passi dal mare. Nonostante avesse documenti e lavoro, il colore della sua pelle gli ha impedito di ottenere una casa in affitto.

A Cesena da circa 15 giorni un gruppo di migranti ha deciso di non nascondersi più e rendersi visibili.

Alcuni di loro, come Imo, hanno un lavoro e un documento ma nessuno gli affitta casa; altri attendono di essere reintegrati in un centro di accoglienza in base a una direttiva della Prefettura dello scorso luglio, non ancora applicata per tutti.

In pochi giorni hanno coinvolto diverse persone solidali e insieme stanno dormendo davanti al Comune di Cesena, in Piazza del Popolo, per vedere riconosciuti i loro diritti.

Con volantinaggi, striscioni e la loro presenza fissa sotto al Comune notte e giorno, queste persone sono determinate a portare avanti ad oltranza una lotta che unisce tante donne e uomini nella stessa situazione – immigrati e italiani senza distinzioni!

Come è possibile che la giunta comunale non abbia predisposto soluzioni alternative, ben sapendo che per effetto del Decreto Salvini quest'inverno molte più persone saranno costrette a dormire per strada? I dormitori pubblici non sono la soluzione ottimale, dato che alcune di queste persone lavorano di notte e di giorno i dormitori sono chiusi. Servono altre soluzioni e presto!

Come è possibile che gli alloggi pubblici sfitti o abbandonati continuino a restare chiusi, a fronte di un ormai innegabile bisogno e che si continui a dire che mancano i soldi per una questione tanto importante come quella della casa?

Una soluzione politica c'è: aprire gli alloggi sfitti e chiusi di proprietà comunale, renderli fruibili e farlo nel più breve tempo possibile!

Scendiamo in strada a portare avanti la battaglia finché non verranno date risposte condivise e comuni per tutti e finché non si troveranno SOLUZIONI REALI!

Scendiamo in strada per ribadire che l'accoglienza e a dignità di un tetto sopra la testa non devono essere questioni di marketing o di interesse partitico!

Scendiamo in strada per Imo e per tutte le persone come lui, morte nell'indifferenza e nel silenzio, a rivendicare il nostro diritto di esistere!

Cesena - Novembre 2018 al "Sole e Baleno"

NOVEMBRE all'HANTA-YO AUTOGESTITO

PROGRAMMA DEL MESE DI NOVEMBRE:

MARTEDI’ 6 Ore 21:00 “MIGRAZIONI” Rassegna cinematografica a tema. Proiezione di “Nuovo mondo” di Emanuele Crialese. Storie di migranti siculi verso l’America tra fine ‘800 e inizi ‘900.

LUNEDI’ 12 Ore 18:00 SERIGRAFANDO. Laboratorio di serigrafia artigianale autogestita. Ore 21:00 Assemblea organizzativa, partecipa e porta idee.   GIOVEDI’ 15 Ore 21:00 “MIGRAZIONI” Rassegna cinematografica a tema. Proiezione di “Lamerica” di Gianni Amelio. Viaggio burrascoso dall’Albania “all’America”.

MARTEDI’ 20 Ore 21:00 “MIGRAZIONI” Rassegna cinematografica a tema. Proiezione di “Terraferma” di Emanuele Crialese. In un'isola del Mare Nostrum, un dramma poetico che risponde alle grandi domande sul mondo.

DOMENICA 25 Dalle 17:00 SUONI PAZZI con: LeTormenta (Earthgrind) + …..altri A seguire ceniamo tutt° assieme !!!

LUNEDI’ 26 Ore 21:00 Assemblea organizzativa, confermiamo le iniziative future…

VENERDI’ 30 Ore 17:00 ACRO-YOGA Porta il materassino. Ore 19:00 Apericena Vegan Ore 21:00 Suoni e balli popolari con LA LEGGERA !!

 

inoltre anticipiamo...

DOMENICA 2 DICEMBRE Dalle 17:00 SUONI PAZZI con: Incantevole ratto (freejazz) + Sfulmini (elettronica sperimentale) A seguire ceniamo tutt° assieme !!!

VENERDI’ 28 DICEMBRE La SCORRIDA !! Dilettanti allo sbaraglio!!! Contattaci per iscriverti...

------------------------------

per tutto il mese: MOSTRA NO TAP

------------------------------

Hanta-yo Autogestito

v. Ravegnana 68 - Forlì

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.lascintillaonline.org

------------------------------

COS'E' L'HANTA-YO!? L'Hanta-Yo Autogestito è uno spazio che esiste da gennaio 2018 in via Ravegnana 68 e fondamentalmente è una scommessa: creare (a Forlì!!) un luogo dove sperimentare momenti, pratiche e relazioni quanto più altre dalla norma possibili. Nel pratico, all'oggi, è uno spazio dove diffondiamo libri/opuscoli/riviste/cd/vinili controcultura, facciamo sport, serigrafia D.I.Y. ospitiamo progetti sociali di chi non ha uno spazio fisico per attuarli e, in generale, un luogo di socialità dove trovarsi senza l'obbligo del denaro: tutto ciò che trovi da consumare è a OFFERTA LIBERA e senza sfruttamento animale! C'è un'assemblea organizzativa aperta a chi volesse conoscerci e/o proporre qualcosa in linea con le nostre attitudini/interessi. Il capitalismo ci ha imposto uno stile di vita e dei ritmi asfissianti, avvelenati, artificiali, con corpi omologati e anestetizzati nel desiderio e incapaci di relazionarsi in maniera dirompente. Vogliamo creare uno spazio dove le nostre diverse sensibilità e corpi si sentano a proprio agio, dove il dialogo e il conflitto possano coesistere e generare riflessioni. Vorremmo creare tutto ciò che sembra assurdo creare, autogestirici senza bisogno di regolamenti imposti, agire laddove il "buonsenso comune" ci dice che "non c'è niente da fare!", lottare contro il dominio sulle nostre vite e sulla Terra che sta rendendo l'esistenza sempre più simile a una noiosa catastrofe. L'Hanta-Yo rimane comunque solo uno degli spazi che vogliamo attraversare, per il resto ci sono le strade, le città, i boschi, i mondo. Liberare il sentiero è un augurio che ci facciamo, che facciamo a chiunque, individuo o gruppo, e speriamo di incontrarci (dentro o fuori queste mura!) tra coloro che sono in cerca di stravolgimenti.

10 anni dello Spazio Libertario "Sole e Baleno"

21-22-23 DICEMBRE 2018 ...tieniti liber* !!!! 

FESTEGGIA CON NOI.....seguirà il programma....